MASTERCLASS DANZA E TECNOLOGIA
nell’ambito del corso di perfezionamento professionale del danzatore contemporaneo “L’Azione Silenziosa”

29 – 30 Novembre 2018

incontro a CasaPaganini con InfoMusLab a casa Paganini sotto la guida del Dott. Antonio Camurri per analizzare e sperimentare il rapporto tra Danza e Tecnologia

International Research Centre
Fin dalla sua nascita, nel 1984, InfoMus Lab è centro di incontro tra ricerca scientifica e tecnologica e la ricerca e produzione artistica e culturale, in un contesto internazionale di collaborazione interdisciplinare. Nel 2005, attraverso il progetto “InfoMus” concordato tra l’Ateneo genovese, la Regione Liguria, la Provincia e il Comune di Genova, InfoMus Lab ha dato vita al centro di ricerca internazionale Casa Paganini – InfoMus. La ricerca scientifica è caratterizzata dalla cross-fertilization di teorie scientifiche, umanistiche e artistiche.

Sperimentazione e trasferimento dei risultati della ricerca scientifica in progetti artistici e culturali in collaborazione con istituzioni del settore, teatri, musei.
Nuove prospettive e paradigmi per i linguaggi artistici: interazione espressiva full-body per musica, teatro, danza; analisi del coinvolgimento del pubblico; liuteria digitale.

 




Masterclass  con Frey Faust

nell’ambito del Corso di Perfezionamento professionale del danzatore contemporaneo “L’Azione Silenziosa”

15 – 16 Dicembre 2018

Frey Faust è danzatore e pedagogo nato negli Stati Uniti, inizia a danzare sotto la guida di sua madre, Shekhinah Mountainwater, figura di rilievo nella comunità femminile californiana. La sua formazione passa attraverso lo studio della danza classica e contemporanea, la Contact Improvisation, il mimo, la danza afro-haitiana, l’aikido, la capoeira e le percussioni.

Viaggiando fra Stati Uniti ed Europa lavora con coreografi di fama internazionale, tra i quali: Janet Panetta, David Parsons, Donald Byrd, Randy Warshaw, Gina Buntz, Ohad Naharin, Meredith Monk, Merce Cunningham.

Durante una residenza artistica biennale al Die Werkstatt e.V. di Düsseldorf inizia a consolidare la visione artistica e pedagogica che lo porta alla creazione dell’Axis Syllabus, un sistema di princìpi legati a una pratica efficace ed efficiente del movimento. È fondatore della Axis Syllabus International Research Community.



SEMINARIO CON GIOVANNI DI CICCO

11- 12 –  13 Gennaio 2019

Lavanderie a Vapore (TO)

Informazioni e Iscrizioni poprickypop@libero.it

La danza di Giovanni Di Cicco è una sintesi interiore e in divenire di insegnamenti trasmessi da alcune importanti tradizioni riguardanti l’Uomo e il movimento vitale. Una ricerca personale partita alle radici della danza contemporanea e del teatro-danza per arrivare a superare il limite dell’interesse che separa e unisce il Corpo all’Essere. Uno stile raffinato e complesso, in cui il corpo del danzatore tende al superamento di ogni preoccupazione legata al personale per farsi canale di principi generali più ampi. Nasce un movimento raramente arbitrario, anzi, dettato da esigenze funzionali e principi dinamici; fortemente estetico e significante; una
ricerca che mai dimentica la dimensione spaziale della presenza. Quel che accade nelle classi di Giovanni Di Cicco è che la danza spiega se stessa con la danza, l’apprendimento avviene attraverso l’esperienza e l’osservazione mentre la parola, quando utilizzata, ha una valenza evocativa più che didattica; così il danzatore affina nel tempo una capacità attentiva speciale, una sottile percezione del corpo dal suo interno ed una qualità di concentrazione “aperta”.
Senza dimenticarsi di rappresentare un’individualità collocata in uno spazio esterno vivente, in un insieme più ampio di condizioni umaneambientali- emotive. Una danza dinamica e profonda che attraverso la tensione costante tra abbandono e controllo produce l’effetto di una crescente consapevolezza fisica. Nelle classi c’è una grande attenzione verso il gruppo, guidato come un solo corpo nel lavoro. Di Cicco, responsabilmente, riesce a creare le condizioni ottimali per ciascuno, consapevole che un passo avanti nella comprensione – da parte del singolo – possa essere sostegno e guida per la comprensione di molti. Vi è un interesse prettamente umano dietro il percorso proposto: la danza viene elaborata ed utilizzata come strumento eletto all’esplorazione ed il corpo come canale aperto verso possibilità più grandi e meno finite. (Liberamente tratto da Valentina Farone)

 

 

 

 

PROVA APERTA
Sala Ballo
TEATRO CARLO FELICE

sabato 9 giugno 2018
ore 18
“Trilogia Itinerante”

Durata 30 minuti, a seguire dialogo con il pubblico.

Per informazione e prenotazioni:
Info@dansensembledeos.com

POSTI LIMITATI
Prenotazione obbligatoria

Photo: Michael Palamà